Diete

Fasi-Lunariposizione-della-Luna

Dieta della Luna

La dieta della luna consiste nel seguire la fase lunare e, ad ogni cambio di questa, osservare 24 ore di digiuno. L’obiettivo è quello di depurare l’organismo. Il primo digiuno si effettua alla luna nuova, poi alla luna al primo quarto, luna piena ed infine all’ultimo quarto.

Dieta Dissociata

La dieta dissociata si basa sulle combinazioni alimentari più efficaci nel perdere peso. In particolare, la dieta dissociata propone un regime a base di regole molto rigide sulla corretta associazione degli alimenti. Ad esempio, vieta l’associazione di determinati cibi all’interno dello stesso pasto e talvolta della stessa giornata.

diet-1324036
dieta-zona-2-622x466

Dieta Zona

La dieta a zona è una delle più famose al mondo. Ideata dal biochimico statunitense Barry Sears, punta al dimagrimento agendo sulla riduzione del rischio di infiammazioni e malattie croniche e sul rallentamento del processo d’invecchiamento della pelle. Al centro della dieta a zona, i cibi più efficaci per stimolare la produzione di eicosanoidi, gli ormoni buoni che migliorano le funzioni dell’organismo.

Dieta Dukan

Il programma alimentare noto in tutto il mondo come “dieta Dukan” è basato sul consumo quasi esclusivo di alimenti proteici di origine animale, rinunciando a verdure, frutta, cereali e legumi. È divisa in 4 fasi e al menù proteico va sempre aggiunto un cucchiaio e mezzo di crusca d’avena per il giusto apporto di fibre. Infine, la dieta prevede anche almeno 20 minuti di attività fisica al giorno.

dieta_dukan
cronodieta

Cronodieta

La cronodieta è stata ideata negli anni ’80 dal dietologo francese Alain Delabois. È un programma alimentare che propone di nutrirsi in accordo con i ritmi biologici naturali che scandiscono il nostro metabolismo. In questo tipo di alimentazione sono perciò molto importanti gli orari dei pasti e la combinazione degli alimenti fra loro. La prescrizione è quella di consumare le proteine la sera e i carboidrati la mattina e a pranzo.

Dieta Scarsdale

La dieta Scarsdale, ideata negli anni ’70 dal cardiologo Tarnower, si propone l’obiettivo di perdere fino a 500 grammi al giorno, seguendo con rigidità alcune prescrizioni alimentari che includono i cibi “proibiti” e i cibi consigliati. La dieta Scarsdale punta su un dimagrimento rapido e sulla grande varietà di alimenti proposti, in modo da rendere il regime dietetico meno restrittivo di altri.

dieta_scarsdale
dieta-biscotto

Dieta del Biscotto

La dieta del biscotto consiste nel perdere peso, nutrendosi di biscotti durante la giornata e associando ad essi un solo pasto leggero al giorno di non più di mille calorie. I “biscotti” cui fa riferimento la dieta, molto diffusa soprattutto tra le attrici di Hollywood, sono dei preparati speciali sostitutivi dei pasti a base di alimenti iperproteici.

Dieta Weight Watchers

La dieta Weight Watchers, nata negli anni ’60 da un’idea della dietologa Jean Nidetch, è un regime alimentare bilanciato ed equilibrato da seguire per circa cinque settimane. È conosciuta anche come “dieta a punti”, perché assegna ad ogni alimento un punteggio sulla base dell’apporto calorico contenuto in grassi e fibre. Ogni persona, sulla base delle proprie caratteristiche (peso, altezza, sesso etc.), ha un “budget” di punti da spendere durante la giornata.

62481_weight-watchers-every-monday-and-tuesday-500x399
Dieta-Atkins

Dieta Atkins

La dieta Atkins si caratterizza per l’alimentazione a base di alto contento di proteine e grassi e lo scarso consumo di carboidrati. Secondo quanto proposto da questo programma, l’organismo brucia sia i carboidrati che i grassi per produrre energia, tuttavia se immettiamo una ridotta quantità di carboidrati l’organismo attaccando i grassi accumulati favorirà la perdita di peso.